Emilia-Romagna
Torna indietro
Stato ecologico delle acque di transizione
Commento


Per il 2019, è stata fatta una valutazione qualitativa annuale (tabella 1) in relazione alla classificazione dello stato ecologico dei corpi idrici di transizione, che si esegue comunque a conclusione del triennio in corso 2017-2019 (tabella 2).
Come è stato già riscontrato nei trienni precedenti, lo stato ecologico è fortemente condizionato dalle valutazioni relative agli EQB (Fitoplancton, Macroinvertebrati bentonici, Fanerogame e Macroalghe). Gli EQB Macroinvertebrati bentonici, Fanerogame e Macroalghe, a frequenza triennale, sono stati monitorati nel 2017, per i corpi idrici della provinciadi Ferrara, e nel 2018, per il corpo idrico presente nella provincia di Ravenna. Per questo motivo in tabella 1, per il 2019, non è indicata alcuna valutazione relativa a questi ultimi. Non è possibile inoltre effettuare una valutazione per la Pialassa Piombone, stazione PPIO1 (99700100 - Via del Marchesato), essendo stato sospeso il monitoraggio per tutta la durata dei lavori di risanamento, ad oggi ancora in corso.
Si riporta in figura 1 e figura 2 la classificazione per corpi idrici delle acque di transizione riferita rispettivamente al il triennio 2014-2016 e al triennio 2017-2019.
I risultati dei due cicli triennali (figura 1 e figura 2) evidenziano che, oltre alle Valli di Comacchio, altri due corpi idrici, Valle Cantone e Lago delle Nazioni, sono stati classificati come stato ecologico “cattivo”. I corpi idrici Sacca di Goro, Valle Nuova e Pialassa Baiona, presentano, come nel triennio precedente, uno stato ecologico "scarso".