Emilia-Romagna
Torna indietro
Tipologia di stabilimenti RIR
Commento


Circa il 20% del totale degli stabilimenti a rischio di incidenti rilevanti in regione è costituito da stabilimenti chimici e/o petrolchimici, come si riscontra anche a livello nazionale e, in particolare, in Veneto e Lombardia (figura 1).
Nelle province di Ferrara e Ravenna si concentra complessivamente più del 50% del totale delle aziende chimiche e petrolchimiche della regione. Seguono come numerosità di stabilimenti i depositi di GPL, che risultano maggiormente distribuiti sul territorio regionale. Significativo è anche il numero di depositi di fitofarmaci, concentrati nelle province di Bologna e Ravenna, e di aziende che effettuano trattamenti galvanici, in particolare cromatura a spessore, prevalentemente concentrate nelle province di Parma, Modena e Bologna. Rispetto all'anno precedente uno stabilimento nel comune di Ferrara ha cessato l'attività, mentre uno stabilimento chimico nel comune di Ravenna si è notificato a rischio di incidente rilevante.