Emilia-Romagna
Torna indietro
Strutture autorizzate all’impiego di radioisotopi
Descrizione dell'indicatore


L’indicatore documenta il numero e la distribuzione sul territorio regionale di strutture, suddivise per tipologia d’impianto, autorizzate all’utilizzo di sorgenti di radiazioni (materie radioattive e macchine radiogene), limitatamente all’impiego di categoria A (per la cui definizione si rimanda al DLgs 230/95 e s.m.i.).
Gli articoli 27 e 28 del decreto prevedono, infatti, l’obbligo di nulla osta preventivo per impianti, stabilimenti, istituti, gabinetti medici, laboratori da adibire ad attività comportanti, a qualsiasi titolo, la detenzione, l’utilizzazione, la manipolazione di materie radioattive, prodotti o apparecchiature contenenti dette materie, depositi di rifiuti radioattivi, nonché per l’utilizzazione di apparecchi generatori di radiazioni ionizzanti.
Le soglie e modalità di computo, ai fini della soggezione a nulla osta all’impiego di categoria A, sono fissate nell’Allegato IX del DLgs 230/95 e s.m.i.