Emilia-Romagna
Torna indietro
Sorgenti controllate
Commento


Le sorgenti controllate nel 2019 risultano complessivamente pari a 267: si conferma il trend in calo dal 2015  (figura 1) per il sovrapporsi di una serie di circostanze, sia legate al contesto esterno (minore numero di richieste di intervento), sia di tipo organizzativo-gestionale interne all'Agenzia.
In prevalenza i controlli hanno riguardato attività di servizio e/o commerciali (51% delle sorgenti controllate) e attività produttive (35%) (figura 2): va, peraltro, sottolineato che l’attività di controllo si esplica per lo più a seguito di segnalazioni dei cittadini (nel 2019, complessivamente, per il 97% delle sorgenti controllate, tabella 1). Le infrastrutture di trasporto rappresentano nel loro insieme meno del 10% delle sorgenti controllate: come è stato già rilevato in diversi studi, pur essendo il traffico veicolare la principale e più diffusa sorgente sonora nel contesto urbano, esso non costituisce il motivo più ricorrente nelle segnalazioni di disturbo inoltrate dai cittadini alle Amministrazioni locali.
Nel 2019 i controlli evidenziano, globalmente, un effettivo problema di inquinamento acustico (rilevazione di almeno un superamento dei limiti vigenti) per il 53% delle sorgenti controllate (vedi anche figura 3).
Dati disaggregati per provincia e per tipologia di sorgente sono disponibili, rispettivamente, in figura 4 e in tabella 1.