Emilia-Romagna
Torna indietro
Produzione lorda di energia elettrica da FER
Commento


Nel 2018, la produzione lorda di energia elettrica da fonti rinnovabili in Emilia-Romagna è risultata pari a 6.058,5 GWh (+384% rispetto al 2000). In controtendenza rispetto all’andamento decrescente registrato dal 2014 al 2016, dopo il +2% di aumento del 2017 vs 2016, nel 2018 si conferma un leggero aumento rispetto all'anno precedente (+3%), dovuto ad un incremento forte (di oltre il 40%) della produzione da impianti idroelettrici e modesto da impianti alimentati a bioenergie (+2%). La produzione da impianti fotovoltaici, invece, subisce un arresto rispetto all'anno precedenti (-7%).
La produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili ha registrato un consistente incremento dal 2008 fino al 2014, periodo nel quale la quota si è sostanzialmente triplicata; dal 2014 al 2016 il trend  ha subito un arrestato, per poi mostrare un nuovo andamento di crescita. Nel 2018 la produzione di energia da fonti rinnovabile è cresciuta del 5% rispetto all’anno 2016, anno in cui si è registrato il valore minimo degli ultimi 5 anni.
Fino al 2010 la principale fonte rinnovabile è stata l'idroelettrica; dal 2011, la significativa e repentina crescita degli impianti fotovoltaici ha portato ad avere un sorpasso della produzione da questa tipologia di impianti. Nel 2018 l'energia elettrica prodotta da impianti fotovoltaici, seppur in calo rispetto agli anni precedenti, è risultata più che doppia rispetto a quella prodotta dagli idroelettrici, rappresentando il 36% dell'energia elettrica complessivamente prodotta da impianti FER; la principale fonte per la produzione di energia elettrica da FER rimane, tuttavia, quella delle bioenergie (46%).
Tra le varie province dell'Emilia-Romagna, Ravenna ha la quota di produzione FER significativamente più alta rispetto a tutte le altre province.