Emilia-Romagna
Torna indietro
PM10, superamenti dei limiti di legge
Commento


 

Nel 2020, il valore limite giornaliero per il PM10 (50 μg/m3 come media giornaliera) è stato superato per oltre 35 giorni (numero massimo definito dalla norma) in 25 delle 43 stazioni di misura della rete di monitoraggio regionale. Il maggior numero di superamenti (75) è stato registrato nella stazione di Modena/Giardini, seguito da Ferrara/Isonzo (73). Seguono poi Reggio Emilia/Timavo (61), Modena – Parco Ferrari, (58), Ravenna – Zalamella (58), Carpi – Remesina (57), Ferrara – Villa Fulvia (55), Rimini – Flaminia (56), Parma – Cittadella (54), Guastalla – S. Rocco (54), Piacenza – Giordani Farnese (53), Parma – Montebello (52), Mirandola – Gavello (51), Colorno - Saragat (49), Fiorano Modenese – S. Francesco (48), Forlì – Savignano (48), Rimini – Marecchia (46), Cento - Cento (45), Bologna - Porta San Felice (42), Piacenza - Parco Montecucco (41), Ravenna - Caorle (40), Reggio Emilia - San Lazzaro (39), Molinella - San Pietro Capofiume (39), Jolanda di Savoia - Gherardi (38), Ravenna - Delta Cervia (36).
Nel 2020, il numero di stazioni con il superamento del limite giornaliero risulta superiore rispetto a quanto registrato nel 2019, quando 17 stazioni avevano superato il limite, e in linea con quanto registrato nel 2017, quando le stazioni con il superamento erano 27. Nel 2020, alcune stazioni avevano già raggiunto nel primo trimestre la soglia dei 35 superamenti annui del valore limite giornaliero consentiti dalla norma.