Emilia-Romagna
Torna indietro
Dose efficace media individuale e collettiva in un anno
Descrizione dell'indicatore


La dose efficace media individuale in un anno (denominata anche dose efficace) rappresenta una stima dell’esposizione alla radioattività di ciascun membro della popolazione o dell’intera popolazione presa in esame, dovuta ai diversi contributi di origine naturale e antropica. Essa è anche una grandezza con cui si valuta il rischio, per gli individui e per la popolazione, di effetti avversi.
La normativa italiana di riferimento, ovvero il DLgs 230/95 e s.m.i., fissa un limite di dose efficace per la popolazione pari a 1 mSv/anno per le attività che comportano l’uso di materiali radioattivi e livelli di azione pari a 0,3 mSv/anno per gruppi di popolazione esposti a seguito di attività lavorative con materiali normalmente considerati non radioattivi, ma che contengono radionuclidi di origine naturale in quantità non trascurabile (NORM). L’art. 12 del DLgs 187/00 richiede che le Regioni provvedano a valutare le esposizioni a scopo medico, con riguardo alla popolazione regionale e a gruppi di riferimento della stessa, e che tale valutazione sia effettuata periodicamente e inviata al ministero della Salute.