Emilia-Romagna
Torna indietro
Anomalia della temperatura minima e massima
Commento


Il 2019 è stato un anno caratterizzato da anomalie positive di temperatura minima su quasi tutta la regione, con un valore regionale medio di anomalia di circa +1°C. La distribuzione spaziale delle anomalie di temperatura minima evidenzia come il segnale è positivo su gran parte della regione, con valori più intensi, di circa +2 °C, al confine tra Parma e Reggio Emilia, ad eccezione della parte settentrionale della provincia di Piacenza dove le anomalie sono leggermente negative (-0,5 °C). Il contributo più importante a questo valore annuo di anomalia è dato dalla stagione estiva e quella autunnale, quando a livello regionale le anomalie sono state positive ovunque. Valori molto alti di anomalia sono stati registrati soprattutto nei mesi di giugno e novembre (anche +3°C rispetto al clima di riferimento). Anche il mese di dicembre è stato particolarmente caldo nel 2019 per quanto riguarda le temperature minime, con temperature minime di +2°C al di sopra del valore climatico di riferimento.
Il 2019 si colloca nella seria storica della temperatura minima al quarto posto, dopo il 2014, 2018 e 2015.
A livello annuo, il 2019 è stato caratterizzato da anomalie positive di temperatura massima su tutta la regione, con un valore regionale medio di anomalia di circa +2,5°C. La distribuzione spaziale delle anomalie di temperatura massima annua evidenzia anomalie comprese tra +1,5°C, registrate nel sud-est della regione, e circa +4°C, registrate nella parte settentrionale della provincia di Piacenza. Il resto del territorio ha registrato valori di anomalia di circa a +2°C.  
Un contributo importante alle anomalie intense di temperatura massima registrate nel corso dell’anno è relativo alle temperature molto alte registrate durante l’inverno, l’estate e l’autunno, ed in particolare ai mesi di febbraio, giugno e dicembre. A febbraio sono state registrate punte di temperatura massima di circa 22°C (circa +5° rispetto alla norma del mese), a giugno sono state registrate temperature massime fino a 40°C (circa +5,1°C rispetto alla norma del mese) mentre a dicembre sono stati registrati valori fino a 20 °C (circa +3,4°C in più rispetto alla norma del mese). Questi valori di temperatura massima hanno reso tali mesi tra i più caldi nella seria storica dal 1961 ad oggi.Nel periodo 1961-2019 si mantiene una tendenza positiva per i valori medi annuali e stagionali delle temperature minime e massime. Il trend annuale per le temperature massime rimane superiore a quello delle temperature minime: +0,5°C/10 anni contro +0,2 °C/10 anni.